Bratto Football Club

From Hattrick
Revision as of 22:08, 18 October 2018 by Simydo (talk | contribs) (Staff tecnico)
Bratto FC
Calcio Football pictogram.png
Logobrattofc.png
Biancazzurri
Segni distintivi
Uniformi di gara
Divisebrattofc.png
Colori sociali Flag Bratto.png Turchese e Bianco
Inno Cuore Biancazzurro
Dati societari
Regione Lombardia
Nazione Italy Italia
Zona geografica Europa Latina
Continente Europa
Campionato VI.322
Fondazione 19 luglio 2004 (Stagione 23)
Presidente Italy Simydo
Allenatore Italy Giovanni Chemello
Stadio Stadio della Presolana
(42.000 posti)
Sito web www.brattofootballclub.it
Palmarès
Division VII.PNG Division VIII.PNG Division IX.PNG Division X.PNG
Titoli nazionali 1 campionato di Serie VII
2 campionati di Serie VIII
2 campionati di Serie IX
1 campionato di Serie X
Soccerball current event.png Stagione in corso

La Bratto Football Club, nota semplicemente come Bratto FC, è una società calcistica italiana di Hattrick della regione Lombardia. Nata inizialmente nel 2004 come Associazione Calcio Delos, venne rifondata nel 2010 in seguito ad un fallimento societario. Da quel momento disputò due sole stagioni prima di essere radiata nuovamente. Nel 2012, l'attuale presidente Simydo, riprese le redini della società, assumendo la denominazione attuale. La squadra attualmente milita nella serie VI.322 del campionato italiano di Hattrick.

I suoi colori sociali sono il turchese e il bianco. La sede degli incontri casalinghi è lo Stadio della Presolana.

Storia

Le origini e la fondazione

Il 19 luglio 2004 viene fondata a Bratto l’Associazione Calcio Delos, per volere, tra gli altri, di patron Simydo. La neonata società deve il suo nome a un’isola della Grecia: trattasi della più importante isola dell’arcipelago delle Cicladi.

Fin dalle sue prime partite, giocate sul campo in cui ora sorge lo Stadio della Presolana, Delos sfoggia una maglia celeste con una fascia trasversale, in tutto e per tutto simile a quella attuale. Si narra che i colori per la divisa vennero ispirati da un’immagine che si andava formando nel cielo: una piccola nuvola bianca, molto simile ad una luna crescente, che apparse solitaria nel cielo azzurro.
Il bianco e l'azzurro sono appunto i colori della casacca dell’AC Delos.

I primi passi

In un primo momento, essendo che la società non aveva ancora ultimato i costi di costituzione ed amministrazione, è stato imposto, dalla Hattrick Football Association, di utilizzare un nome diverso da Associazione Calcio Delos e di partecipare ad un campionato già iniziato. La VI.1000, quindi, vide l’ingresso di una squadra non ancora ufficialmente attiva e chiamata dai giocatori stessi: Trilogy.

Nella stagione successiva, la federazione da finalmente il via libera alla società.
La prima gara ufficiale disputata dalla squadra fu contro il PiacenZIO, in Coppa Italia, e terminò col punteggio di 3-4, rete di Benini e doppietta di Di Napoli per i biancazzurri. Ecco la prima formazione di Delos: Chappel; Castellini, Anghileri, Binda; Gerardi, Markoski, Di Napoli, Buia; Parisi, Puccio, Mello.

Nonostante l'esordio non favorevole, già l'anno successivo il piccolo club mostrò grandi progressi, riuscendo a vincere per la prima volta il campionato nella stagione 25 e ottenendo il diritto di partecipare alla divisione superiore.

Le retrocessioni e il fallimento

Durante le successive tre stagioni, Delos fece di tutto per non retrocedere e rimanere in sesta divisione stabilmente. Ma dalla stagione 29, nonostante la squadra avesse raggiunto per la prima volta il terzo turno di Coppa Italia, i biancazzurri, dopo sole 4 vittorie e un pareggio, salutarono la sesta divisione per prendere parte alla VII.
Da quel momento in poi i giocatori di Delos, forse per un eccesso di zelo o arroganza, non riuscirono più ad arrestarsi, anzi: conobbero un declino preoccupante. Disputarono pessime partite con pessimi risultati, finché non si trovarono retrocessi di altre tre divisioni, arrivando fino alla decima alla 37° stagione.

Nei campionati successivi, Delos non riuscì a trovare più lo slancio giusto per vincere il girone e risalire nelle divisioni superiori: il risultato migliore in questo periodo fu il 3º posto raggiunto nel girone X.839 della stagione 38.
Come se non bastasse, verso la fine del 2009 la società, sommersa dai debiti, non riuscì ad iscriversi al successivo campionato, pur non fallendo ufficialmente.

Così durante la primavera del 2010 la squadra fu rifondata con la medesima denominazione e fu iscritta al campionato di X divisione per la stagione successiva.
Dopo due stagioni mediocri nelle quali Delos non fu mai in lotta per la promozione, la situazione degenerò e alla fine del campionato, il 24 luglio 2010 la società viene definitivamente radiata.

Il fallimento del 2010 ha cancellato Delos dopo quasi 20 stagioni.

La rinascita con la nuova società

Nel 2012, inaspettatamente, patron Simydo torna sui suoi passi e deciso più che mai rifonda la società: nasce così la Bratto Football Club, nome che finalmente da un vero riconoscimento al paese di origine da cui proviene la squadra.
Come in precedenza il club partecipa al campionato minore, questa volta vincendolo e conquistando così l’immediata promozione in IX divisione.
Negli anni successivi, si susseguono vari allenatori intenti nel creare una squadra degna dei più alti gironi. Nel maggio 2012 l’arrivo di Nicola Incarbona segna l'inizio di una serie di successi che porterà Bratto a partecipare fino ai campionati di VIII.

Dalla stagione 54 e per le successive tre la squadra rimane stabile in ottava divisione con piazzamenti mai inferiori al 4° posto e sotto la guida dell’ex difensore Miguel Lapuente Mazo, finché nella primavera del 2015 grazie anche all'aiuto dell'Hattrick Football Association riesce a risalire la china di una divisione anche se, non ancora pronti, retrocedono la stagione successiva.
Per vedere miglioramenti bisogna aspettare poco più di un anno solare, quando il team allenato da Miguel Lapuente Mazo arriva in VI divisione, non più raggiunta da ormai 33 stagioni.

Da questo momento patron Simydo decide di cambiare le carte in tavola sostituendo in primis l'allenatore, chiamando in causa il capitano Giovanni Chemello ormai non più in grado di giocare un'intera partita da 90 minuti, venendogli così concessa una strada più consona restando comunque fedele ai colori biancazzurri. In contemporanea anche lo stadio viene finalmente ampliato, dopo 3 anni dall'ultima ristrutturazione, a 42.000 posti a sedere, permettendo così a tutti i nuovi tifosi biancazzurri di avere un posto garantito, compresi i tifosi ospiti che avranno un settore interamente a loro disposizione. Nonostante tutte le spese sostenute dal presidente fino adesso, decide di fare anche una campagna acquisti mirata al rinforzo della rosa, acquistando tre giocatori che daranno sicuramente filo da torcere a tutte le squadre della serie VI.322.

Cronistoria

Cronistoria di Bratto Football Club
  • 19 luglio 2004 - Simydo fonda l'Associazione Calcio Delos.

  • Stagione 23 - 7° in Serie VI.1000
  • Stagione 24 - 5° in Serie VII.42
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 25 - Division VII.PNG 1° in Serie VII.42, Green Arrow Up.png promossa in Serie VI.
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 26 - 6° in Serie VI.316
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 27 - 6° in Serie VI.316
    Secondo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 28 - 7° in Serie VI.316
    Vittoria nello Spareggio per la Serie VI.
    Secondo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 29 - 7° in Serie VI.1002, Red Arrow Down.png retrocessa in Serie VII.
    Terzo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 30 - 5° in Serie VII.174
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 31 - 4° in Serie VII.174
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 32 - 7° in Serie VII.174, Red Arrow Down.png retrocessa in Serie VIII.
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 33 - 3° in Serie VIII.989
    Secondo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 34 - 5° in Serie VIII.989
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 35 - 6° in Serie VIII.989
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 36 - 7° in Serie VIII.989, Red Arrow Down.png retrocessa in Serie IX.
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 37 - 7° in Serie IX.461, Red Arrow Down.png retrocessa in Serie X.
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 38 - 3° in Serie X.839
  • Stagione 39 - 4° in Serie X.839
  • 3 novembre 2009 - La società viene esclusa dai campionati nazionali per fallimento societario.

  • 14 marzo 2010 - Rifondazione con la medesima denominazione.
  • Stagione 41 - 4° in Serie X.1103
  • Stagione 42 - 6° in Serie X.1103
  • 24 luglio 2010 - A fine campionato la società viene radiata.

  • 18 marzo 2012 - La società viene rifondata con la nuova denominazione Bratto Football Club.
  • Stagione 48 - Division X.PNG 2° in Serie X.3710, Green Arrow Up.png promossa in Serie IX
  • Stagione 49 - 7° in Serie IX.1750, Red Arrow Down.png retrocessa in Serie X
    Semifinalista al Trofeo Moor&Stones.
  • Stagione 50 - Division X.PNG 1° in Serie X.197, Green Arrow Up.png promossa in Serie IX
    Ottavi di finale alla MontePora Cup.
  • 17 gennaio 2013 - La squadra ha negoziato con la Hattrick Football Association e si è spostata dalla IX.1731 alla IX.32.
  • Stagione 51 - Division IX.PNG 1° in Serie IX.32, Green Arrow Up.png promossa in Serie VIII
  • Stagione 52 - 7° in Serie VIII.1925, Red Arrow Down.png retrocessa in Serie IX
  • Stagione 53 - Division IX.PNG 1° in Serie IX.703, Green Arrow Up.png promossa in Serie VIII
    Quarti di finale alla MontePora Cup.
  • Stagione 54 - 3° in Serie VIII.473
    Primo turno di Coppa Italia.
  • Stagione 55 - 4° in Serie VIII.473
    Primo turno di Coppa Italia.
    Quarti di finale alla Alpes EuroLeague.
  • Stagione 56 - 3° in Serie VIII.473
    Primo turno di Coppa Italia VIII Serie.
    Sesto turno di Coppa Alpi VIII Serie.
  • 20 novembre 2014 - La squadra ha negoziato con la Hattrick Football Association e si è spostata dalla VIII.473 alla VIII.36.
  • Stagione 57 - Division VIII.PNG 1° in Serie VIII.36, Green Arrow Up.png promossa in Serie VII
    Primo turno di Coppa Italia VIII Serie.
    Sesto turno in Coppa Alpi VIII Serie.
  • Stagione 58 - 7° in Serie VII.872, Red Arrow Down.png retrocessa in Serie VIII
    Terzo turno di Coppa Italia VII Serie.
    Secondo turno di Coppa Mediterraneo VII Serie.
  • Stagione 59 - Division VIII.PNG 1° in Serie VIII.140, Green Arrow Up.png promossa in Serie VII
    Secondo turno di Coppa Italia VIII Serie.
    Nono turno di Coppa Appennini VIII Serie.
  • 22 ottobre 2015 - La squadra ha negoziato con la Hattrick Football Association e si è spostata dalla VII.560 alla VII.95.

Colori e simboli

Colori

Il colore della maglia della squadra è l'azzurro cangiante, colore del paese. È stato adottato fin dal 2004, anno di fondazione della società.
Attualmente la prima maglia è azzurra con fascia trasversale bianca, i pantaloncini sono di colore bianco ed i calzettoni sono sia azzurri che bianchi.
La seconda divisa è di colore bianco con bordature azzurre, pantaloncini e calzettoni azzurri e bianchi.
La terza maglia invece, mai usata dalla squadra fin dalla sua fondazione e adottata dall'inizio del 2013, è di colore giallo a girocollo con inserti azzurri, pantaloncini e calzettoni gialli e azzurri.

Simboli ufficiali

Vecchio stemma societario dell'AC Delos

Stemma

Il simbolo attuale è uno stemma a scudo con sfondo azzurro e contorno bianco/nero nel quale è contenuto il nome per intero della società: Bratto in maiuscolo e più grande, rispetto a Football Club. Più in basso, l'anno di fondazione. Inizialmente, dal 2004 al 2009 (anno del fallimento societario), quando la società portava il nome di Associazione Calcio Delos, lo stemma aveva la stessa campitura a scudo ma presentava una fascia trasversale colore argento con tre stelle al suo interno, la lettera D grossa al centro e il nome della vecchia società AC Delos.

Inno

L'inno ufficiale di Bratto Football Club è Cuore Biancazzurro, musica e parole di Gabriele Masi. Nel 2012, anno della rifondazione, un gruppo Ska-P locale ha inciso una nuova versione dell'inno contenuta nel mini album Biancazzurri EP, dedicato al gruppo ultras Beate Brigate.

Strutture

Stadio

Le partite casalinghe di Bratto FC si giocano allo stadio comunale, situato all'interno del centro sportivo Beato Papa Giovanni XXIII, a pochi passi dal centro di Bratto e Dorga. Proprio per questo lo stadio è anche informalmente noto come il Beato. Attualmente la capienza ufficiale è di 22.000 posti a sedere.

Dal 10 al 25 marzo 2013 si sono svolti i primi lavori di ristrutturazione dello stadio che hanno previsto il rifacimento delle facciate esterne, il risanamento della copertura e il rinnovo di tutto l'impianto elettrico, oltre alla realizzazione delle rampe di accesso al nuovo secondo anello, dovuto all'aumento dei posti per gli spettatori da 12.000 a 22.000. Inoltre sono state realizzate anche delle poltroncine riscaldate dotate di monitor nella nuova tribuna VIP e ampi parcheggi esterni ed interrati. Spesa effettuata 895.000 €.

Dal 14 maggio al 4 giugno 2016 il presidente Simydo ha autorizzato nuovi lavori di ammodernamento dello stadio. Primo step: ampliamento dell'impianto di 20 mila unità, si è passati dai 22.000 agli attuali 42.000 posti a sedere. Secondo step: rivalutata l'area circostante rendendola così idonea alla fruizione degli spettatori in concomitanza con il match, con la creazione di un parcheggio e luoghi ristoro. Eliminate anche le torri che fungevano da faro, i riflettori sono stati posti sulla corona posta sulla sommità delle tribune. Spesa effettuata 1.420.000 €.

Stadio della Presolana prima dei lavori del 2016

Con quest'ultimo intervento, il Beato, è diventato ufficialmente una struttura alla pari con gli altri impianti europei di seconda classe.

Bandiere dal Mondo

Lo Stadio della Presolana ha ospitato squadre provenienti da 43 su 128 paesi.

Argentina Belgium Bolivia Bosnia & Herzegovina Brazil Bulgaria Canada Czech Republic Chile Denmark Germany England Spain France Greece Croatia Iran Republic of Ireland Israel Italy Latvia Lithuania Hungary Morocco Netherlands Nigeria Norway Oceania Austria Peru Poland Portugal Romania Russia Switzerland Scotland Senegal Slovakia Finland Sweden Turkey Uruguay Venezuela


Bratto FC ha giocato partite internazionali in 8 su 128 paesi.

Czech Republic Germany Spain France Romania Switzerland South Africa Serbia

Tifoseria

Nella tifoseria dei Biancazzurri attualmente sono tesserati più di 2.000 membri.
Da sempre la tifoseria biancazzurra ha, in Dorga, la sua più grande avversaria calcistica, così come forte è il campanilismo tra i due paesi anche in ambiti non sportivi. Altre grandi rivalità, più recenti, sono nate con il Colere, lo Scanapà, il Rovetta e con Songavazzo.

Gli unici gemellaggi attualmente stretti dagli Ultras biancazzurri sono quelli con i tifosi del Castione, di Lantana e del Pora. Buoni rapporti vi sono con le tifoserie organizzate della Cantoniera e di Rusio; mentre si registra un'amicizia straordinaria, dopo una particolare amichevole disputata poco prima del fallimento, con la tifoseria dell'AC Milan.

Supporter

Squadre in supporto
Squadre supportate

Organico

Rosa

Aggiornata al 18 ottobre 2018

N. Ruolo Giocatore
1 Germany P Bert Wäger
2 Netherlands D Gerd van Buren
3 Italy D Paolo Maldini
4 France D Sébastien Hocquet
5 Argentina C Gustavo Antonio Méndez
6 Italy C Giovanni Chemello
7 Netherlands A Ingemar Reiziger
8 Germany C Holger Holzapfel-Eisner
9 Kenya A Kamili Subano
10 Romania A Dan Dorcioman
N. Ruolo Giocatore
11 Italy C Cristiano Cinquini
12 France A Benjamin Monvoisin
13 Belarus D Walter Krysztof
14 Italy D Manuel Arsuffi
15 Italy C Hannes Steidle
16 Italy D Pierpaolo Cerone
17 Romania C Saşa Pojoga
18 Belgium C Reindert Coffé
19 Portugal P Grácio Paiva
20 Italy A Ezechiele Lo Fria
N. Ruolo Giocatore
21 Switzerland C Pietro Smeltzer
22 Italy P Luigino Bergomi
24 Spain C Òscar Puigcerver
29 Italy D Luigi Del Favero
30 England C Oliver Bunn
34 Germany C Toralf Münnichshöfer
44 Italy C Evandro Albertoni
88 Italy Ris Simone Angiolini
99 Italy A Rocco Bussonati

Staff tecnico

Staff dell'area tecnica

Staff tecnico

  • Italy Massimo Mello - Responsabile area tecnica
  • Italy Enzo Parisi - Direttore sportivo
  • Italy Giovanni Chemello - Allenatore
  • Portugal Edmílson Pena - Allenatore in seconda
  • Switzerland Gianni Alfier - Assistente allenatore
  • Italy Massimo Malteni - Assistente allenatore
  • Italy Claudio Di Carlo - Preparatore atletico
  • USA Matthew Chappel - Preparatore dei portieri

Staff medico

  • Italy Fabrizio Castellini - Responsabile sanitario
  • Italy Giampiero Azzi - Medico

Staff delle giovanili

  • Italy Simone Borselli - Allenatore
  • Italy Fortunato Palmarini - Scout dalla Sardegna
  • Italy Natale Pavan - Scout dalla Liguria
  • Italy Silvano Biagioni - Scout dalla Lombardia

Giocatori cresciuti in questa squadra

Ruolo Giocatore Gol HT NT U20 Ultimo proprietario
Italy C Abramo Giova 74 4 0 0 Brazil Alphalife F.C
Italy C Alessandro Sossi 22 2 0 0 Italy TracchiulHell (R)
Italy C Davide Portarena 12 0 0 0 Belgium pcmoisson (R)
Italy C Gian Franco Lo Grasso 4 0 0 0 Poland FC Tarnowice
Italy C Sandro Nisci 1 0 0 0 Italy soliera calcio (R)
Italy D Secondo Buttitta 7 1 0 0 Netherlands SCS-13 (R)
Italy C Vittorio Dellacasa 9 0 0 0 Portugal Sporting Clube de Rhode Island
Italy A Pier Giuseppe Patritti 101 10 0 0 France Le Club des Managers
Italy C Glauco Ruzzi 22 0 0 0 Portugal Team Wookies F. C. (R)
Italy A Carlo Solimene 8 0 0 0 Finland A.C Meat is Murder (R)
Italy C Giorgio Cassero 41 0 0 0 France jogoal FC (R)
Italy C Guglielmo Spasari 0 0 0 0 Portugal Ervedeira & Lagoa
Italy D Luigi Paolo Dellagiacoma 6 0 0 0 Spain Ravent team (R)
Italy C Massimiliano Di Gioia 49 1 0 0 Czech Republic FC Kačaba
Italy D Massimo Della Rossa 51 4 0 0 Portugal FCERVIDEIRAS

Vecchie Glorie

HoF Guerci.png Italy (D) Valerio Guerci
Promosso 25 aprile 2013
Arrivato nella squadra 18 marzo 2012
Attuale carriera Giornalista Sportivo
È rimasto fedele a Bratto FC per tutta la sua carriera e si trova nelle Vecchie Glorie sin da quando aveva 33 anni.
HoF Scalia.png Italy (C) Emiliano Scalia
Promosso 20 novembre 2014
Arrivato nella squadra 18 marzo 2012
Attuale carriera Ospite Televisivo
È rimasto fedele a Bratto FC per tutta la sua carriera e si trova nelle Vecchie Glorie sin da quando aveva 34 anni.

Storia dei Trasferimenti

Totale acquisti 17 273 935 €
Totale vendite: 8 903 475 €
Differenza: -8 370 460 €
Media (acquisti): 359 874 €
Media (cessioni): 234 302 €
Media (acquisti + cessioni): -97 331 €
Giocatori acquistati: 48
Giocatori venduti: 38
Numero di trasferimenti: 86

Curiosità

  • Le divise ufficiali sono cambiate 1 volta sola, quando la società dichiarò il fallimento. Altre modifiche dopo la rifondazione sono minime: il disegno di base è sempre lo stesso.
  • Quasi tutti i componenti dello Staff Tecnico fanno parte della rosa di giocatori della vecchia società.
  • Ogni anno viene organizzato un torneo con 16 squadre ad eliminazione diretta, la MontePora Cup, in concomitanza con il compleanno del presidente Simydo in novembre.
  • La squadra è stata imbattuta per 20 partite di fila nel corso di 2 stagioni.
  • Attualmente il giocatore che ha ottenuto più presenze è Giovanni Chemello, mentre quello con la valutazione più alta è Dan Dorcioman.

Collegamenti esterni