Fantapazzo

From Hattrick
Revision as of 17:29, 9 December 2009 by SuperCash (talk | contribs)
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Fantapazzo
Drughifrancesmallbs1.jpg
I Nerazzurri
Segni distintivi
Colori sociali: Blu, Nero, Bianco
Simboli: Giglio
Dati societari
Città: Firenze
Paese: Template:Flag/ITA Italia
Zona geografica: Europa Latina
Continente: Europa
Campionato: IX.1747
Fondazione: 22 agosto 2008 (Stagione 36)
Presidente: Template:Flag/ITA SuperCash
Palmares
Serie X: 1 (Stagione 38)
Serie XI: 1 (Stagione 37)
Stadio
Fanta Stadium
(20.000 posti)
Canapaio.jpeg
Contatti
Sito Web Ufficiale Fantapazzo
http://www.ht-arena.com/fantapazzo/

Fantapazzo

Il Fantapazzo è una squadra italiana di Hattrick. Iscritto dal 22 agosto 2008 il Fantapazzo ha sede a Firenze, più precisamente nella città di Campi Bisenzio, ed è Guidata dal manager SuperCash.

Storia

Stagione 36, l'inizio dell'avventura

Il Fantapazzo comincia la sua avventura in Hattrick nel bel mezzo della stagione 36. La serie è la XI.2236 e quando SuperCash prende la gestione della squadra sono già state giocate 9 partite. I nerazzurri sono sesti in classifica ma riescono a vincere quattro delle ultime cinque partite e alla fine riescono ad ottenere il quinto posto. Naturalmente la squadra non è molto competitiva ma SuperCash comincia a porre le basi per il futuro, acquistando giovani centrocampisti promettenti come Dejan Lasimovicz, Eli Doverman, Nemesio Quintanilla e Nikodim Baburkin.

Stagione 37, il primo campionato vinto

La Stagione 37 è la prima stagione gestita dall'inizio alla fine da SuperCash. La squadra si è rafforzata dalla stagione precedente e il manager ha acquisito l'esperienza necessaria per provare a conquistare la promozione in X. Senza particolari difficoltà il Fantapazzo riesce a raggiungere il proprio obiettivo finendo il campionato a punteggio pieno. Tra i grandi protagonisti della promozione spicca l'attaccante finlandese Kalle Airola, mentre l'addio di Nikodim Baburkin permette l'arrivo in squadra di un'altro giovane centrocampista, Piero Bozzi.