Plastic Red

From Hattrick
Plastic Red (9116)
Managed by Sluice
Club information
Location Roma Italia
Continent Europe
Founded 22-09-2001
StadiumOsvaldo Soriano
Plastic Dome (102 001 seats)

Plastic Red is a now abandoned Club managed by Sluice.
It was one of the first team in Italy and, although his last prize backs to season 23, it remains one of the most successful clubs in Italy with the record of 3 Coppa Italia in a row (18-20) and 2 Serie A 'scudetto' (15 and 23).
The clubs was closed on March 2006, while it was still playing in top division.

from left: plauri, SLUICE, suppamax, o55o, superataru, cratoremassa, mirddin, slisko [1]


Prize shelf

National Cup.PNG season 18 National Cup.PNG season 19 National Cup.PNG season 20


Division I.PNG season 15 Division I.PNG season 23


Division II.PNG season 14 Division II.PNG season 19 Division II.PNG season 25

Replay[edit]

On 23-04-2006 (1/29) Sluice briefly came back and took control of a new team named LHOOQ. Then managed a new club in England.

Sluice Interview for Play It Cool #36 (season 29)[edit]

PIC) Come da manuale: nome, nick, id
R) Daniele, Sluice, 1168401


PIC) Facciamo un piccolo riassunto per chi si fosse perso qualche puntata. Checché [se ne dica, in] Hattrick non sei esattamente l’ultimo arrivato…

R) Insomma non c’è molto da dire. Sono stato uno dei primi iscritti in Italia, sono stato il primo Mod italiano, il primo GM italiano, il primo coach della nazionale italiana, ho vinto due scudetti e tre coppe Italia e poi basta. Anzi no: non mi divertivo più e allora per ricominciare a divertirmi ho chiuso la mia squadra, la Plastic Red, e ho ricominciato dal basso.

PIC) Ti sei mai pentito di aver lasciato la Plastic?
R) Mai.

PIC) Si sono spesi bytes su bytes per commentare la tua decisione di lasciare la Plastic Red. Ora che hai ricominciato, è come ti aspettavi?
R) Sì. E’ ancora divertente come mi ricordavo e come speravo.

PIC) Prima di campionato e una sconfitta casalinga bella sonante: cosa ti ha tratto in inganno?
R) Nulla. L’avversario era più forte, aveva già una stagione sulle spalle, io invece fino al venerdì non sapevo se avrei potuto cambiare il 4-4-2 standard e non ho potuto fare un po’ di mercato con calma. In più quel poco che ho fatto m’ha massacrato il TS (quattro cali su sei acquisti) e proprio non ho potuto organizzarmi meglio.

PIC) Allenamento: cosa hai deciso di allenare? Perché?
R) Alleno difesa. Perchè difesa rulez! E’ proprio il tipo di allenamento che più degli altri ti permette di far socare gli altri perchè è l’allenamento primario che ti permette di variare di più l’atteggiamento tattico. Mi è sempre stata antipatica ma ora comincio ad apprezzarla: l’idea del “catenaccio” non mi ha mai attratto ma credo che si possa giocare un calcio “offensivo” anche allenando difesa. “Offensivo” in maniera diversa certo, ma qualcosa di buono faremo vedere.

PIC) Perché gli altri manager dovrebbe “socare” per tutto ciò?
R) Perchè è ancora forte la sensazione, almeno in Hattrick, che quando “domini” la partita ma non riesci a segnare vuol dire che stai subendo un’ingiustizia. Mi diverte l’idea di vincere partite dove gli altri si sentano derubati. Ricominciando da qui posso “permettermi” praticamente di tutto, anche esperimenti che prima non avevano senso. Sicuramente proverò il centrocampo a due, poi vedremo.

PIC) Com’è cominciare a giocare oggi rispetto a quando hai iniziato la prima volta? Quali sono le differenze più sostanziali che vedi?
R) Ahahhahahahaahahhahhah è tutto diverso! I giocatori costano moooooooolto meno e si può fare una squadra competitiva in pochissimo tempo. Questa magari non piacerà ai più ma rispetto a prima la vedo moooooolto ma moooolto più facile.

PIC) Dici che sarà più facile perché l’esperienza accumulata ti renderà le cose più semplici? Secondo te, Hattrick oggi è tutto sommato più facile o più difficile per uno che comincia senza avere esperienze pregresse?
R) No. Dico che rispetto a prima adesso si sa praticamente tutto. Basta sapere cercare le risorse e mettere in pratica. Insomma, l’epoca degli avventurieri è finita.

[...] PIC) Sei rientrato giusto in tempo per le elezioni del mister della U20. Ora che il polverone comincia a posarsi che lezione pensi si possa trarre da tutta la storia?
R) Che siamo un paese di merda. L’Italia intendo. (cit.)

PIC) E’ fuori dubbio che queste elezioni hanno messo a nudo una serie di pecche del sistema: sono da sistemare o si è trattato di un caso per cui non vale la pena modificare il processo delle elezioni?
R) Non credo che la pecca sia delle elezioni. Credo che sia una “pecca” più generica. Della nostra comunità. Della nostra cultura. E i capoccia, gli svedesi, che alla fine erano i soli che potevano sistemare la questione, non riescono a vederlo come un problema da risolvere. Tutto sommato, e con un po’ di tristezza, tocca riconoscere che hanno ragione.

PIC) Ma quale sarebbe la pecca a cui ti riferisci? Come potrebbe della gente che non condivida la nostra “cultura” risolvere un problema per noi?
R) La “pecca” alla quale mi riferisco è quella di sentirsi superiori alle regole. Quella di pensare che le regole siano fatte contro di noi e non per noi. E quindi tentare sempre di cercare il loro punto debole. Il punto dove possiamo “fregarle”. E’ deprimente. Riguardo alla seconda domanda: potevano tranquillamente prendere una decisione coerente allo spirito della regola e non alla regola strettamente intesa. Non ci avrei visto nulla di male. Anzi. Però capisco anche il loro punto di vista. Ho parlato parecchio con Tjecko e ho capito che sarebbe veramente come “violentarli” esigere da loro che si occupino di quattro sfigati (noi) che prima si rotolano in una pozza di fango e poi pretendono una mano per venir ne fuori belli puliti. Loro, in un qualche modo giustamente, non sentono il bi sogno di “educarci”. Anzi, credono che più che non essere loro compito non si possano per mettere di farlo. Forse, pensando che noi siamo in grado di cavarcela da soli, sono più ottimisti di quanto lo sia io.

PIC) Siamo arrivati ai saluti. O alle linguacce. A chi?
R) Saluto i miei meravigliosi supporter, e cioè: anjella, djtwenty, mongo1973it, Re_Gnubbo, Beboz, ecualg, Vegeta82, Fanfo, furbillo, SuppaMax, lebowski, Marrundo, barkun, svejk, ajolie, ElBar to81, Mr_Ea gle, Argon63, Stefanoptx, wulfino, Nikitas, andyvander meyde, Freee, andruw, rogernet, Alessio1984, LionMalvin, alexnet72, Med82, numbhead, Mahalanobis, pelevialli--S4F, manchris87, Onizuka84-BeD, Ribaldone, filippo65, catarro, angelomorgan, fioro, domenico_c, Tiamat, lo-smarmy, ZaphodBeeblebrox, Inoky, CAT81, Mr_Padtm, setter, giginho, Trackplus, paprita, qsjfc-nh, stefmas, Costandino, Maraldo, manzi, renato, Burrone, nathan28, DueMari, Tresco, smanetto, dadaril, RAFFY_GUN, Tognetti, birimbix, daevor n, Aziz77, madmodmix, Burns-atomiknight , Tonino_Carotone, Nino_Med-HI, Makkolo, urlo33, Mirddin. Le linguacce invece sono per tutti quelli che mi hanno chiesto cosa vuol dire il nome della squadra!!! PIGRI! Cercate su Google e lo trovate subito... tzè!

Servizio a cura di mariop