A.S. Cossatese

From Hattrick
Italia A.S. Cossatese (1175818)
1175818.png
managed by lavi77
Full Name A.S. Cossatese
Nickname Cossatese
Founded 2011-06-04
Location Piemonte, Italia
Arena La Bombonera
Coach Cláudio Queirós Ht star.png
League VII.128
updated on: 2013-01-17 16:20
Team kits
Home kit
Away kit
La Bombonera (1172380)
La Bombonera
Last Rebuild 2013-08-03
Terraces 20500
Basic 8500
Roof 4700
VIP 800
Capacity 34500


Trophies

Division IX.PNG

Season 49

Division X.PNG

Season 46

Presentazione[edit]

A.S. Cossatese è un club di Hattrick fondato da me, lavi77. La società nasce ufficialmente il 04 Giugno 2011, quando rilevai le quote del club diventandone quindi il presidente. I giovani talenti della cantera dell' A.S. Cossatese sono conosciuti ovunque come i Giovani Cossatesi. La sede della società e i campi d'allenamento sono inglobati in un'unica struttura, una vera e propria città dello sport situata nella tranquilla periferia di Cossato, provincia di Biella, in Piemonte, Italia.

Storia del club[edit]

STAGIONE 45

L'A.S. Cossatese nacque quando lavi77, probabilmente in seguito ad un colpo di sole della torrida estate 2011, rilevò il club dalle ceneri della gestione precedente a poche partite dal termine della stagione 45 di Hattrick. L'inizio fu esaltante e il primo match si concluse 7-1 (primo gol e poi subito hattrick per Augusto Bufalieri) a "Porta Chiusa" tra le mura amiche, seguirono però due sconfitte contro le due squadre che al termine della stagione furono promosse, mentre noi concludemmo in quarta posizione.

STAGIONE 46

Durante la pausa furono immediati gli interventi sul mercato per assemblare un roster competitivo e tentar la scalata già alla prima stagione ufficiale. Da notare che all'esordio in campionato col passaggio dal 4-4-2 al 3-5-2 scesero subito in campo 8 nuovi giocatori che impattarono benissimo sul torneo vincendo ben 7-0 in casa del "Real Langhi United". Questa fu la prima di 14 vittorie che portarono 42 punti, con 78 gol segnati e solo 3 subiti (ben 11 clean sheet per il nostro Philipp Feurstein), con Clarke Bateman bomber della serie con 13 gol, seguito a ruota da Jocken Kroll (CC) a 12 e chiudendo così la serie X.1341 al primo posto ottenendo di conseguenza il primo Trophie da esporre in bacheca, il giusto riconoscimento per quelli che tuttora ricordano come la stagione perfetta.

STAGIONE 47

La promozione catapultò la squadra nella serie IX.1261 ma soprattutto portò nelle casse della società un altro pò di denaro che venne subito reinvestito nel mercato e anche questa volta i risultati non si fecere attendere e giunse così la seconda promozione in due anni. La miglior striscia positiva della franchigia s'interruppe alla 3a giornata fermando di fatto le vittorie a 16 consecutive. Alla fine la squadra chiuse al 2° posto con 34 punti frutto di 11 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte, con Faas Holtrust (CC) sul terzo gradino del podio dei bomber con 7 reti. Grandi festeggiamenti seguirono al raggiungimento di un traguardo così prestigioso per il piccolo team della provincia di Biella ma l'entusiasmo venne parzialmente smorzato dal sorteggio della serie, la VIII.1572 apparve come un vero e proprio girone di ferro.

STAGIONE 48

E non si sbagliarono, purtroppo dopo oltre due stagioni di successi la Cossatese subì l'onta della retrocessione, troppo alto il livello della serie per gli orgogliosi ragazzi di provincia che venderono cara la pelle fino all'ultimo minuto e abbandonarono il campo a testa alta applauditi dai tifosi che gli riconobbero il massimo impegno. Questa è la stagione nera nel libro dei record, tutti negativi e i numeri parlano chiaro: con sole 3 vittorie e ben 11 sconfitte con differenza reti -22 (14GF contro 36GS) s'è potuto evitare solo lo smacco dell'essere la squadra materasso della serie.

STAGIONE 49

Come si dice spesso però, non tutti i mali vengono per nuocere, infatti la nuova sfida che attendeva i ragazzi nella serie IX.2048 sembrava esser una passeggiata per un team costruito per competere in una serie superiore, infatti il tasso tecnico unito alla voglia di rivalsa cancellarono subito l'amarezza della retrocessione trasformandola in uno stimolo in più per tornare laddove la Cossatese sognava di essere. In questa stagione si son registrati diversi e, per certi versi, irripetibili record, ad esempio il re dei bomber fu Petar Kiranov con 18 reti, nella classifica da segnalare anche Nicola Flores (ala col cuore e CDT) 5° con 8 gol e Sandro Migliozzi, unico difensore della storia cossatese ad entrar nella top-ten dei cannonieri, terzino veloce anche lui reduce dal primo giorno di ritiro di ormai 4 stagioni fa, 8° con 7 reti di cui 4 segnati nell'ultimo match stagionale, il 15-09-2012, che registrò il punteggio record di franchigia di 11-0 (avversari i Curva Nord). Questo, se ce ne fosse ulteriormente bisogno, dimostra come a guidare la squadra nei momenti topici ci siano stati sempre i senatori, quelli cosiddetti col "cuore", che dal primo all'ultimo secondo di questa stagione hanno dato l'esempio e portato la squadra alla vittoria finale. Infine i tifosi, tornati a gremire gli spalti, fecero da cornice a questo spettacolo meraviglioso, la Cossatese aveva rialzato la cresta e con 33 punti frutto di 10 vittorie, 3 pareggi e una sconfitta tornò da trionfatrice in VIII.

STAGIONE 50

Questa volta la serie VIII.709 sembrò meno tosta della precedente affrontata dal team piemontese e con oculate scelte di mercato e soprattutto grazie all'apporto delle giovanili si puntò a una strategia di mantenimento e fair-play finanziario. Ma i ragazzi furono una forza della natura e dopo un inizio incerto l'anziano mister spagnolo Genis Olivè trovò l'alchimia giusta e la squadra ricominciò a correre. La rincorsa fu esaltante e all'ultima giornata grazie alla spinta della Bombonera i padroni di casa frantumarono la difesa de I Giulianoidi infliggendogli un sonoro 9-0. Vittoria e sorpasso sulla seconda in classifica, chiudendo con 10 vittorie, un pareggio e 3 sconfitte, 47GF e 19GS (+28DR), la squadra venne così promossa d'ufficio in VII. Appena si sparse la notizia i tifosi si riversarono nelle strade cittadine e l'onda dei festeggiamenti fu inesauribile, il calore del popolo cossatese per un giorno fece invidia alle tifoserie più calde d'Europa, ma mentre la gente esultava il presidente e il suo team si misero subito alla ricerca delle soluzioni migliori per affrontare la nuova sfida. Dulcis in fundo, a coronare questa stagione memorabile, da segnalare il podio nella classifica dei bomber di Augusto Bufalieri (9 reti) e... La prima, e subito dopo la seconda, vittoria in un campionato giovanile, insomma una stagione da incorniciare!

STAGIONE 51

Il mercato inizialmente non ha portato nessun top-player perchè la società ha scelto di puntar decisa sui giovani che tante soddisfazioni e soprattutto vittorie hanno portato in queste ultime stagioni e a conferma di questo il torneo comincia con la terza vittoria consecutiva in una serie giovanile, TRE volte complimenti ragazzi. Come premio per questo storico "triplete" la società nell'undicesimo match in calendario ha deciso di schierare una squadra tutta cuore, ossia con giocatori nati col club o promossi dalle giovanili, risultato 10-0 per noi. Lo svolgimento della serie VII.128, arrivata ad essere la 3° più forte fra tutte le settime, però registra solo questo e un altro risultato eclatante, il resto è sempre stato molto combattuto coi primi tre classificati che alla fine salgono in blocco, i due BOT retrocedono e noi, quinti al fischio finale, con le altre ci siamo guadagnati una salvezza meritata e tranquilla. A tal proposito vorrei dare qualche nota di cronaca relativa alla società: all'inizio della stagione Claudio Queiros, ala tecnica di passaporto portoghese appende gli scarpini al chiodo chiudendo la carriera agonistica con 55 gol, di cui 2 hattrick, per unirsi allo staff e guidare la squadra dalla panchina. In corso d'opera abbiamo intrapreso un processo di ringiovamento notevole vendendo di fatto gli esperti Affoltemer, Folini e Kiranov (menzione speciale per quest'ultimo che saluta dopo 5 stagioni con uno score di 73 gol totali di cui 5 nel torneo in corso) oltre agli allenandi Zarattini, Cargilli e Sacco e coi soldi ricavati la società ha deciso di investire forte sull'ala Matarasso e in difesa prendendo Santilocchi, Trapolino e promuovendo 4 giovani: Taraschi, Pasquariello, Elli e Rubrianti. Infine voglio sottolineare altre due curiosità: per la prima volta in questa stagione, in seguito al tour de force contro le prime, s'è registrato il primo abbandono dei tifosi dal club ma nonostante questo abbiamo superato i 1500 abbonati e, altra nota positiva, in sede s'è deciso di acquistare un uomo spogliatoio come Andrea Lavino, detto Slavo, che si occuperà di mettere la sua esperienza a disposizione dei giovani.

STAGIONE 52

La stagione comincia con l'annuncio della società che, causa ritiro di un grosso sponsor, i rubinetti verranno un pò chiusi, questo significa che proveremo a valorizzare le risorse attuali per centrare l'ennesima salvezza. Da segnalare il pessimo avvio di stagione, l'uscita al primo turno di Coppa, purtroppo non siamo mai riusciti a superarlo, che ha portato al sacrificio del pilastro difensivo Kalinic, 6 mesi con la Cossatese e un bonus di 150K nel rapporto acquisto/vendita, per arrivare al bomber canadese Fluet che si presenta con un curriculum imponente, 111 gol in carriera e subito in rete all'esordio. Il 4 Giugno la società, nonostante le cattive acque in cui naviga la squadra in campionato, decide di organizzare una festa nel proprio impianto per festeggiare i 2 anni dalla nascita del club, a questo evento son stati invitati tutti gli amici più cari della Cossatese e il clou della serata è stata l'amichevole con la compagine della Dynamo Audi FC anticipata dal lancio della nuova pagina wiki dove si narra, e narreranno, le vicende dell'A.S.Cossatese, così anche chi segue il team da lontano potrà sapere novità e curiosità sulla sua squadra del cuore. La grande festa ha riportato entusiasmo fuori e dentro il club e con esso son tornati i risultati trasformando un'onesta stagione, dove si ambiva ad una salvezza tranquilla, in una lunga rincorsa alla zona promozione raggiunta a 5 giornate dalla fine grazie alla vittoria nello scontro diretto e in seguito mantenuta con le unghie e con i denti fino al termine della stagione. Grande entusiasmo ha accompagnato l'ambiente cossatese verso la storica promozione in VI, obiettivo impensabile a inizio stagione ma in fin dei conti meritato ampiamente sul campo. A questo punto in mezzo al delirio della città in festa il presidente si sente di ringraziare tutto lo staff e i giocatori grandi protagonisti dell'impresa e naturalmente il pubblico (oltre 1600 abbonati) che accorso numeroso sugli spalti ha portato all'ampliamento dello stadio con 2 incassi record, ma sopratutto al loro calore che ha reso di fatto la Bombonera un fortino, solo un pareggio ha negato il filotto di 7 vittorie. Dunque grazie a tutti, anche agli amici che hanno tifato per la squadra affinchè raggiungesse la promozione e che coi loro rispettivi team in questo momento stanno festeggiando a loro volta i traguardi conquistati. Ci rivediamo in SESTA ragazzi, ora vado a buttarmi fra le ragazze pon pon!!!

STAGIONE 53

Stagione complicata per il team cossatese, la serie da affrontare sale subito al nono posto fra tutte le seste, sembra essere una missione proibitiva centrare la salvezza ma con le poche frecce al nostro arco e anche per rispetto dei nostri numerosi sostenitori abbiamo l'obbligo di provarci!! Da segnalare il ricco mercato in entrata e in uscita che però ha portato per un breve periodo i conti in rosso, abbiamo promosso e venduto diversi giovani della nostra cantera e ora che li abbiamo messi in circolo speriamo si facciano rispettare e portino nelle casse societarie qualche altro soldino. Una menzione speciale però va a Nicola Flores, uno dei pilastri della squadra che ha condotto una carriera eccellente mettendo sempre classe ed esperienza al servizio di compagni e società. In cerca di nuovi stimoli ha chiesto e ottenuto di esser inserito sul mercato e così a 32 anni e 93 giorni, dopo 28 reti con tanto di hattrick e la corona di bomber all time del team cossatese, ha cominciato una nuova avventura in una squadra spagnola... in bocca al lupo caro Nicola, chissà che i nostri destini non s'incrocino ancora in futuro. Un saluto anche a Grzegorz Filbrandt che per quasi 4 stagioni ha guidato la difesa, per lui a 36 anni suonati un ritorno in patria, come da sua richiesta, per terminare la carriera nel suo paese. In fin dei conti la società ha avuto ragione in queste mosse portando la franchigia ad una tranquilla salvezza aritmeticamente raggiunta a 3 partite dal termine della stagione, complimenti ragazzi!! Tutti contenti insomma, tifosi che acclamano i giocatori e li avvicinano per le strade in cerca di una foto o un autografo, società che mantenendo la serie può continuare il progetto di valorizzazione dei giovani e trovare così soldi freschi da investire nel mercato futuro per tassellare le ultime carenze d'organico e sponsor che han confermato il loro sostegno anche per la stagione futura, dunque come disse shakespeare: tutto è bene quel che finisce bene... ora cerchiamo di chiudere degnamente la serie con un'occhio sul mercato e la testa alla prossima stagione, si può crescere e noi tutti abbiamo l'obbligo di provarci... FORZA COSSATESE!!

STAGIONE 54

La squadra x questa stagione s'è ritrovata prima di Natale e come da richiesta di mister Queiros l'organico è stato ridotto ai minimi termini per far cassa e poter gestire al meglio così gli eventuali intoppi ke si presenteranno nel corso della stagione. Da segnalare il benvenuto nella famiglia cossatese di un concittadino DOC, ovvero papi72 che è il primo ad iscriversi fra i veri e propri supporters del nostro team, grazie papi72 le tue attenzioni x la nostra amata squadra ci rendono orgogliosi. Questa novità sembra aver portato fortuna al team che inaspettatamente s'è ritrovato quasi subito al comando della classifica portando a casa il titolo di campione d'inverno, credo sia la prima volta che ci siam trovati al comando al giro di boa. In vetta ci siam rimasti fino al termine della stagione ma purtroppo x salire abbiam dovuto "spareggiare" contro una compagine d gran lunga più attrezzata della nostra che alla distanza ha fatto valere la sua forza conquistando giustamente la vittoria e la permanenza nella sua serie. Ma noi non molliamo e la prossima stagione ci riproveremo... FORZA COSSATESE!!!

STAGIONE 55

Diversamente da quel che è successo la stagione scorsa la squadra s'è ritrovata appena prima di Pasqua e a causa del disastro nello spareggio e nella conseguente amichevole, la società ha offerto al dimissionario Claudio Queiros la panchina x la prima di Coppa per chiudere da vincente la sua carriera da mister con noi. Ottenuto il risultato il mister ha convocato una conferenza stampa dove ha pubblicamente ringraziato società e ogni membro del team x il lavoro portato avanti in questi anni, ricordando le 2 promozioni raggiunte e la terza solo sfiorata in 4 stagioni a capo dell'area tecnica cossatese. Tutti commossi hanno ricambiato l'affetto del manager stringendosi a lui a fine comunicato in un fuori programma molto toccante. La società ha voluto ricambiare il gesto e mercoledì, sul noto bisettimanale locale, ha comprato una pagina intera nella sezione sportiva dove si ricordavano tutte le tappe della carriera di Queiros prima da giocatore poi da allenatore della AS Cossatese. Il giorno successivo sul sito internet della società è stato svelato il nome del nuovo allenatore che guiderà la squadra già da sabato per la prima di campionato, il prescelto è Salvatore Donadeo, strappato dall'infermeria per sedersi in panchina a dirigere l'orchestra. Anche lui, come Queiros all'inizio, si cimenterà nel doppio ruolo di allenatore-giocatore, speriamo tutti che possa portare grandi risultati come il suo predecessore. X cercare di sostenerlo la società gli ha preparato un impianto coi fiocchi, i vecchi 34500 posti della Bombonera sono diventati 50000 e tutti noi confidiamo nell'effetto "BURDEL" che i nostri caldissimi tifosi sapranno scatenare nelle partite casalinghe. Lo stadio deve diventare un fattore, così ha annunciato il segretario Salvatore Ferrazzano al taglio del nastro, dicendo inoltre: la società ha abbandonato la strategia di fairplay finanziaro in questa sessione di mercato x centrare gli obiettivi prefissati, stadio ampliato, cambio manager, trattenuto i propri gioielli e affiancato al nuovo mister uno staff di prima categoria, speriamo che tutti questi investimenti ci diano i frutti desiderati il prima possibile... FORZA COSSATESE!!!

Tifosi[edit]

Il gruppo degli ULTRAS è conosciuto come il "12° IN CAMPO", tributo alla tifoseria del Boca Juniors, i rumorosissimi "Jugador N°12" coi quali siamo legati da un solido gemellaggio, e dopo aver sfondato il muro dei 2000 tifosi il 24 Marzo 2014 attualmente conta 2059 membri.

Agli amici del Boca ricordo quando Matt Damon visitò la Bombonera e disse che fu un' esperienza straordinaria. A detta sua, il fracasso sentito là dentro, con polizia anti-sommossa schierata e i posti migliori della tribuna vuoti per tenere lontane le tifoserie, è stato qualcosa di irripetibile. Con questo ne approfitto per invitar il grande Matt ad assistere live una partita nella nostra Bombonera, per rivivere così una nuova esperienza indimenticabile.

Gemellaggi[edit]

L'A.S. Cossatese sostiene e tifa per le seguenti squadre, che potranno essere avversarie ma MAI nemiche:

-Tow F.C., il cui presidente mi ha instradato verso la creazione di questa "COSA" su wiki.hattrick.

-Dinamo Audi FC, società amica in campo e fuori che non ringrazierò mai abbastanza per aver preso parte alla celebrazione del secondo anniversario della nascita del team.

-Real Maracalagonis, i nostri giovani crescono assieme praticamente da quando la Cossatese è apparsa su Hattrick.

-ASD Giardinieri United, a cui va il mio ringraziamento, specie al suo presidente, perchè mi hanno introdotto al magico mondo di Hattrick.

-FC PORCELONA, ultima aggiunta nella lista ma prima ad essersi iscritta nelle squadre che mi "supportano", grazie compaesano.

Rosa dei giocatori[edit]

Nat. Player Goals Hattricks Campionato Coppa
Portugal Lourenço Esteves Ht star.png 0 0 0 0
Italia Andrea Lavino Ht star.png 0 0 0 0
Italia Ernesto Casadei Ht star.png 0 0 0 0
Polska Edward Piznal Ht star.png 30 0 0 0
Italia Alessandro Rondelli Ht star.png 46 0 0 1
Italia Paolo Chiabrera Ht star.png 41 2 1 5
Italia Enrico Bertucci Ht star.png 23 0 1 0
Italia Carlo Maurizio Lattanzio Ht star.png 0 0 0 0
Italia Francesco Trapolino Ht star.png 19 0 0 0
Italia Sandro Migliozzi Ht star.png 13 1 0 2
Italia Xhevat Zhulali Ht star.png 35 1 0 0
Italia Meriton Bushi Ht star.png 13 0 1 3
Italia Giancarlo Taraschi Ht star.png 10 0 3 2
Italia Leonardo Marsico Ht star.png 14 0 1 0
Italia Augusto Bufalieri Ht star.png 24 2 0 2
Italia Quinto Pasquariello Ht star.png 16 0 1 1
Italia Mirko Franze Ht star.png 82 4 3 1
Italia Anselmo Santacaterina Ht star.png 19 0 2 0
Italia Pier Carlo Gibellini Ht star.png 10 0 0 1
Italia Paolo Tafuri Ht star.png 3 0 0 3
Italia Gabriele Casanova Ht star.png 0 0 0 0
Italia Matteo Lavino Ht star.png 6 0 0 0
Italia Salvatore Donadeo (allenatore) Ht star.png 82 5 1 0

Nati nella mia squadra[edit]

Player Goals Hattricks Campionato Coppe Owner
Alessandro Elli Ht star.png 4 0 1 2 Magyarország FRAN.CO.FC
Alexander Divizia Ht star.png 0 0 0 0 Brasil F.C. Code Geass
Cesare Manaresi Ht star.png 7 1 0 0 Schweiz Real Madrid Club de Fútbol 7
Cristiano Persano Ht star.png 0 0 0 0 Nederland Leones del Bulla
Davide Pelamatti Ht star.png 8 1 0 2 Nederland *****EBRAR*****
Davide Luigi Lombardi Ht star.png 0 0 0 0 Italia Dynamo Audi FC
Enrico Rubrianti Ht star.png 0 0 0 0 France OM Next Génération
Enrico Sorrentino Ht star.png 2 0 0 0 Sverige Grindtorps BK
Fabio Sacco Ht star.png 5 0 0 0 España aguias negras
Ferruccio Peluso Ht star.png 3 1 0 3 Italia Dynamo Audi FC
Gianfranco Zarro Ht star.png 4 0 3 0 Magyarország Liverpool FC Serbia
Giorgio Bordoni Ht star.png 1 0 0 1 Magyarország Mágico Belém
Jimmy Odino Ht star.png 15 1 0 2 Magyarország Sàr United
Marco Madon Ht star.png 3 0 0 1 Italia Dynamo Audi FC
Massimo Pettinato Ht star.png 2 0 0 0 Argentina Pétalo & Nervio
Nicola Flores Ht star.png 28 1 0 0 España Schalke Ganamos
Pietro Quagliarulo Ht star.png 25 2 0 4 Argentina tatos juniors
Stefano Delogu Ht star.png 60 2 2 4 Belgium krom n sjeef
Urbano Podestà Ht star.png 0 0 0 0 România Steaua BB

Hall of Fame[edit]

Ufficialmente non c'è nessun giocatore nella Hall of Fame perchè non essendo mai stato supporter non ho potuto inserire i nomi dei giocatori che hanno contribuito all'ascesa del team finora, ma per taluni qui una menzione non posso non farla, specie a coloro che militano ancora nel team e che sono nati assieme ad esso. Infatti gli unici superstiti del primo giorno di raduno sono i magnifici Andrea Bufalieri e Sandro Migliozzi, ma loro ci sono ancora e scriveranno ancora pagine nella storia di questa squadra. Una citazione la merita anche Philipp Feurstein, il nostro numero 1, arrivato tra le fila dell'A.S. Cossatese solo una settimana dopo la nascita della nuova società e cresciuto in questi anni assieme a tutti noi.

Quelli che invece hanno lasciato un segno ma ormai hanno salutato per vari motivi sono:

-Genis Olivè, manager spagnolo di 59 anni che ha lasciato il posto a Claudio Queiros dopo oltre 4 stagioni alla guida tecnica della squadra, se ora siamo in settima è anche merito suo

-Sonny Jochumsen, ragazzo danese di prospettiva, 12° uomo perfetto, per 5 stagioni nel club, ora in Polonia

-Jochen Kroll, cc tedesco col vizio del gol, eccellente tiratore di CP e vice capocannoniere nella decima dei record. Dopo 3 stagioni ha concluso la sua carriera con addosso i colori cossatesi

-Liviu Dragoman, bomber dell'est Europa anche lui ha dato l'addio al calcio giocando l'ultima partita con noi

-Christoph Bryner, ala svizzera, leader carismatico della squadra in mille battaglie, anche lui ha appeso gli scarpini al chiodo dopo aver giocato la sua ultima partita con la maglia della Cossatese

-Faas Holtrust, clone olandese di Kroll, stesso ruolo, stesse capacità sotto rete e capocannoniere nel ritorno in nona

-Vicente Vacas, terzino portoghese di qualità col vizio del gol che ha chiesto la cessione per poter calcare campi più prestigiosi nel suo finale di carriera, dopo aver giocato in una quinta italiana fino alla soglia dei 36 anni s'è ritirato

-Andrea Montagnini, meglio conosciuto come Mr. Milione, primo acquisto oltre al milione del team, jolly fantastico, potenziale titolare in ogni ruolo, venduto a 500k dopo varie stagioni, che giocatore

-Nicola Flores, il bomber, nonostante abbia alternato partite come attaccante e ala è il bomber all-time, con 28 reti, della squadra

-Kristian Lamaj, il mio cc più forte di sempre, lascia la squadra in cambio di 1.500.000, ad oggi il trasferimento in uscita più alto della storia cossatese

-Giulio Cigognetti, portiere italiano, incontrato e subito messo sotto contratto durante i festeggiamenti per l'avvento del 2012. NB rivenduto dal nuovo proprietario per la cifra record di 3.200.000 (l'ex giocatore cossatese con la valutazione più alta finora)

-Claudio Queiros, ala tecnica portoghese, approdata a Cossato come CR7 della IX serie, verrà ricordato oltre che x i 55 gol in carriera, di cui 2 hattrick, anche per la doppia promozione che ha portato in alto la nostra società. Lascia da vincente dopo oltre 5 stagioni, alla soglia dei 41 anni. Grazie Claudio

-Xavier Fluet, bomber canadese che ha guidato l'attacco per 3 stagioni e ci saluta dopo 2 gol in coppa e con l'infinito affetto dimostrato da società e tifosi alla sua ultima partita. Va in Spagna a cercare di sollevare le sorti di un team di sesta, per Xavier le sfide nella vita sono tutto.

Meritano una parola anche se giocano ancora nella nostra squadra:

-Ernesto Casadei, omonimo del mio ex capo in Bottega Verde, uomo spogliatoio, tappabuchi in amichevole, vero leader

-Andrea Lavino, "mio fratello" (con le stesse qualità), in quanto terzino mancino manca un pò in cross ma uomo di fiducia della società, per ora gli viene chiesto solo di far la chioccia ai giovani, ultimo arrivato fra questi suo figlio Matteo Lavino, e ci sta riuscendo alla grande, speriamo continui così

-Francesco Trapolino, lui invece è l'acquisto più costoso della mia gestione (1.300.000), per caratteristiche sembra esser il nuovo Nesta ed è lui il fulcro della nostra difesa

Flag Collection[edit]

Home[edit]

Arena La Bombonera has hosted teams from 38 of 128 countries.

Argentina Belgium Bosna i Hercegovina Brasil China Colombia Danmark Deutschland Eesti England España France Hrvatska Iran Italia Kazakhstan Latvija Magyarország Moldova México Nederland Norge Paraguay Perú Polska Portugal România Sakartvelo Schweiz Scotland España Srbija Suomi Sverige Türkiye Ukraina Venezuela Việt Nam

Away[edit]

A.S. Cossatese has visited 13 of 128 countries.

Belgium Česká republika France Hellas Hrvatska Italia Moldova România Österreich Schweiz Slovensko España Uruguay

External Links[edit]